sabato 24 settembre 2016

MILANO.CENTRI SOCIO RICREATIVI CULTURALI



 ZONA                                                             Sede                                                  indirizzo
1
Ufficio coordinamento CSRC Centri Socio Ricreativo Culturali
Largo Treves, 1 20121 - Milano (MI)
1
Nuovo Polo Mozart
Corso di Porta Vigentina, 15 20122 - Milano (MI)
2
Cascina S. Paolo
Via Trasimeno, 41 20128 - Milano (MI)
2
Villa Finzi
Via S. Elembardo, 4 20126 - Milano (MI)
2
Sammartini
Via Sammartini Giovanni Battista, 71/73 20152 - Milano (MI)
2
Villa San Giovanni
Via S. Uguzzone, 24 20126 - Milano (MI)
3
Ricordi
Via Boscovich Ruggero, 42 20124 - Milano (MI)
3
Sorriso
Via Crescenzago, 56 20132 - Milano (MI)
4
Tulipano
Via Calvi Pietro, 31 20129 - Milano (MI)
4
Zante
Via Zante, 36 20138 - Milano (MI)
4
Acquabella
Via S. Martino Don Carlo, 10 20133 - Milano (MI)
4
Mazzini
Via Mompiani Giacinto, 5 20139 - Milano (MI)
5
Cascina Ronchettino
Via Saponaro Michele, 34 20142 - Milano (MI)
5
Ritrovo 15
Via De Andre' Fabrizio, 9 20142 - Milano (MI)
6
Astronave
Via Boffalora, 116 20142 - Milano (MI)
6
Anziani 3° Età
Via dei Narcisi, 3 20147 - Milano (MI)
7
Carlo Poma
Via Caio Mario, 18 20153 - Milano (MI)
7
Osteno
Via Osteno, 2/a 20152 - Milano (MI)
7
Il Giardino
Via Stratico Simone, 5 20148 - Milano (MI)
7
Il Monastero
Via Anselmo Da Baggio, 54 20153 - Milano (MI)
8
Aldini
Via Aldini Antonio, 72 20157 - Milano (MI)
8
Ercole Ratti
Via Cenisio, 4 20154 - Milano (MI)
8
Pascarella
Via Satta Sebastiano, 23 20157 - Milano (MI)
8
La Porta del Cuore
Via Appennini, 94/147 20151 - Milano (MI)
9
Sempreverdi
Via Val di Bondo, 13 20161 - Milano (MI)
9
Cassina Anna
Via S. Arnaldo, 17 20161 - Milano (MI)
9
Ermanno Masini
Via Grivola, 10 20162 - Milano (MI)
9
Polo Santa Monica
Via S. Monica, 4 20162 - Milano (MI)
9
Monte Grappa
Viale Monte Grappa, 8/a 20124 - Milano (MI)
9
Villa Taverna
Via Brivio Cesare, 4 20158 - Milano (MI)


FONTE COMUNE DI MILANO

sabato 11 aprile 2015

LINEE GUIDA BANDO ORTI ZONA TRE

 
Clicca sull'immagine per ingrandire
 



lunedì 31 marzo 2014

I Consigli di Zona di Milano


CENTRI SOCIO RICREATIVI CULTURALI COMUNE DI MILANO

CENTRI SOCIO RICREATIVI CULTURALI
ZONA ASSOCIAZIONE INDIRIZZO TELEFONO
1 "Polo Mozart" via Mozart,16/b 02 76004462
2 "Villa Finzi" Via S. Elembardo, 4 02 27004805
2 "Villa San Giovanni" Via Sant'Uguzzone, 24 02 27000462
2 "Cascina S. Paolo" Via Trasimeno, 41 02 25940430
2 "Sammartini" Via Sammartini, 71/73 02 88446295
3 "Ricordi" Via Boscovich, 42 02 20245017
3 "Il Sorriso" Via Crescenzago, 56 02 2152304
4 "Zante" Via Zante, 36 02 7491065
4 "Acquabella" Via D.C. S. Martino,10 02 7380735
4 "Tulipano" Via p. Calvi, 31 02 70107408
4 " Mazzini" Via Mompiani, 5 02 55249046
5 "Cascina Ronchettino" via Saponaro,34 02 89303533
5 "Ritrovo15" Via De Andre', 9 02 39661470
6 "Astronave" Via Boffalora, 116 02 43125032
6 " Anziani3° Età " Via dei Narcisi, 3 02 4157197
7 "Osteno" Via Osteno, 2/a 02 48709241
7 " Il Giardino" Via Stratico, 5 02 40070852
7 "Carlo Poma" Via Caio Mario. 18 02 36503971
7 " Il Monastero" Via A. Da baggio,54 02 39410634
8 " La Porta del Cuore" Via Appennini,147/a n°94 02 3539531
8 "Aldini" Via Aldini, 72 02 33294779
8 "Ercole Ratti" Via Cenisio, 4 02 33101098
8 "Pascarella" Via Satta, 23 02 89454076
9 "Sempreverdi" Via Val di Bondo, 13 02 6469181
9 "Villa Taverna" Via C. Brivio, 4 02 66801593
9 "Cassina Anna" Via S. Arnaldo, 17 02 66202292
9 " Grivola" Via Grivola, 10 02 6434061
9 "Polo Santa Monica" Via Santa Monica, 4 02 66101874
9 "Monte Grappa" Viale Monte Grappa, 8/a 02 65560727

mercoledì 9 ottobre 2013

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI SENZA SCOPO DI LUCRO



Direzione Centrale Decentramento e Servizi al Cittadino
Settore Zona 3

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI SENZA SCOPO DI LUCRO PER PROGETTI DI ANIMAZIONE, CULTURALI E SPORTIVI DA REALIZZARE NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE MULTIFUNZIONALE E SOCIO RICREATIVI CULTURALI PER ANZIANI DELLA ZONA 3 NEL 2013 CON POSSIBILITA’ DI PROSECUZIONE NEL 2014
ART. 1 OGGETTO
Con deliberazione n. 2807/12 del 28 dicembre 2012 la Giunta Comunale ha approvato le linee
guida per l’assegnazione di contributi ad Associazioni ed Enti senza scopo di lucro per progetti
zonali di animazione,culturali e sportivi da realizzare nei Centri di Aggregazione Multifunzionale,
nei Centri Socio Ricreativi Culturali per Anziani nel biennio 2013-2014:
rispondere alla domanda di aggregazione sociale della popolazione cittadina, senza vincolo di
residenzialità, promuovendo le interrelazione tra generazioni e prevenendo fenomeni di
emarginazione e solitudine;
stimolare e facilitare la formazione di gruppi, capaci di attrarre e creare nuove socialità;
valorizzare il singolo come persona attiva, protagonista e non semplice fruitore passivo delle
attività;
rivitalizzare i centri come luoghi in cui si contribuisce attivamente alla crescita di un società aperta,
inclusiva e solidale;
tendere alla costruzione di una rete di rapporti con i soggetti del territorio, pubblici e privati, che
operano in tema di persona, formazioni sociali, cultura, educazione, sport e tempo libero, sanità,
per la promozione di iniziative da realizzare nei Centri o sul territorio o in altri spazi zonali;
realizzare attività di promozione del territorio e sviluppare iniziative nei quartieri;
essere luogo di riferimento per i cittadini che vogliono socializzare durante il tempo libero, avere
informazioni sui servizi cittadini, comunali e non, e un orientamento su problematiche comuni;
 essere un luogo di promozione ed approfondimento di tematiche relative al territorio e ai quartieri,
nonché la conoscenza di iniziative e di progetti dell’Amministrazione Comunale;
 essere un luogo in cui si sviluppano le attività mediante forme di progettazione con gli utenti,
tenendo tavoli aperti di lavoro con i cittadini stessi, facilitandone la partecipazione attiva nella
realizzazione delle iniziative.
Il Consiglio Zona 3, con deliberazione n. 4 del 24 gennaio 2013 ha definito le linee d’indirizzo per la
presentazione dei progetti da sviluppare nei Centri di Aggregazione Multifunzionale e nei Centri Socio
Ricreativi Culturali per Anziani della Zona 3, nell’ambito dei capitoli di competenza, mentre il Direttore del

Settore Zona 3, in accordo con il Settore Servizi per Anziani, ha adottato, con propria determinazione
dirigenziale n. 44/2013 del 8 febbraio 2013, il presente avviso pubblico zonale.
I Centri zonali interessati dal presente avviso, sono i seguenti:
CENTRO DI AGGREGAZIONE MULTIFUNZIONALE
Via Valvassori Peroni, 56
CENTRI SOCIO – CULTURALI PER ANZIANI
“Ricordi”, Via Boscovich n. 42
“Sorriso”, via Crescenzago n. 56
ART. 2 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE PROGETTI
Sono ammessi a presentare progetti zonali, sulla base delle linee d’indirizzo deliberate dai Consigli di Zona,
le Associazioni, Fondazioni, Cooperative di tipo b, altri Soggetti del Terzo Settore, che in ogni caso per atto
costitutivo e Statuto svolgono attività di animazione, culturali e sportive e che operano senza avere finalità
di lucro, con possibilità di aderire anche in forma associata o con l’impegno ad associarsi nelle forme
previste dalla normativa vigente.

I soggetti abilitati potranno aderire a più avvisi pubblici zonali e, nel caso di ammissione a contribuzione in
più Zone, potranno sviluppare non più di due progetti e, quindi, dovranno scegliere in quali Zone realizzarli;
in tali casi, il Comune si riserva di esprimere le sue valutazioni alla luce dei risultati degli avvisi zonali, in
modo da garantire la realizzazione di progetti in tutte le 9 Zone di Decentramento Cittadino.
ART. 3 DURATA E FINANZIAMENTO DEI PROGETTI
Ciascun progetto zonale dovrà contenere la proposta di attività da realizzare nell’insieme dei Centri di
Aggregazione Multifunzionale, Centri Socio Ricreativi Culturali per Anziani esistenti in ciascuna Zona.
I progetti dovranno riferirsi al periodo marzo 2013 – dicembre 2014 ed essere redatti articolando le attività
proposte nelle seguenti fasi temporali: marzo – luglio, settembre – dicembre 2013 e gennaio – luglio,
settembre – dicembre 2014.

Per l’anno 2014 l’amministrazione si riserva di far proseguire il progetto previa verifica e valutazione delle
iniziative ed attività svolte e compatibilmente con le disponibilità di bilancio.

I progetti, risultati vincitori, saranno ammessi ad un contributo complessivo pari ad un massimo del 90% del
costo, previa detrazione di eventuali entrate reperite dall’Ente beneficiario a copertura dei costi del
progetto stesso.

Le voci di spesa ammesse sono quelle relative alle spese vive necessarie alla realizzazione delle attività
proposte, comprese le spese inerenti le prestazioni di volontari eventualmente impegnati nel progetto,
purché documentabili e, quindi, comprovabili.

Non saranno riconosciuti i costi per l’attivazione di polizze assicurative a tutela degli utenti per le attività
progettuali che li coinvolgono, in quanto sono a carico dell’utenza. Pertanto, tali spese non potranno
costituire una voce di entrata a copertura della quota eccedente il contributo comunale.
l Settore Zona 3, con apposito provvedimento successivo all’approvazione della graduatoria, procederà a
riconoscere il contributo corrispondente al periodo marzo – luglio 2013, riservandosi di approvare e
liquidare il successivo importo nei limiti degli stanziamenti di bilancio secondo i periodi di seguito precisati:

marzo – luglio 2013
settembre – dicembre 2013.

Il contributo disponibile per l’anno 2013 è pari complessivamente ad € 77.000,00, di cui rispettivamente €
60.000,00 per il CAM ed € 17.000,00 per i Centri socio ricreativi per anziani; si prevede uno stanziamento di
pari importo per il 2014.
All’inizio di ogni periodo di contribuzione, su richiesta, è prevista la facoltà, da parte del Settore Zona 3, di
corrispondere un anticipo non superiore al 50% del contributo assegnato, ai sensi dell’art. 5 comma 4 del
Regolamento Comunale per la concessione dei contributi. Alla scadenza di ogni periodo di contribuzione, la
somma residua del contributo verrà erogata previa presentazione di relazione di tutte le attività svolte e
della relativa rendicontazione contabile, accompagnate dalla documentazione necessaria a comprovare le
spese effettivamente sostenute per la realizzazione del progetto.
Nel caso di realizzazione parziale del progetto, ovvero di costi reali inferiori rispetto al preventivo, il
sostegno finanziario comunale sarà erogato e liquidato in proporzione, secondo quanto previsto dall’art. 5
comma 2 del precitato Regolamento Comunale.

ART. 4 STIPULAZIONE DI CONVENZIONE
Con i soggetti, ai quali verrà riconosciuto il contributo comunale, sarà stipulata un’apposita convenzione,
secondo lo schema approvato con successiva determinazione dirigenziale.

ART. 5 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE E TERMINE DI SCADENZA
Al fine di concorrere all’ottenimento del contributo di cui al presente avviso, occorre presentare domanda
in marca da bollo da € 14.62 (salvo esenzioni) all’Ufficio Protocollo del Settore Zona 3 (aperto dal lunedì al
venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.30 alle ore 15.30), sito in Via Sansovino, 9, entro e non
oltre le ore 12.00 del giorno 25 febbraio 2013, in plico sigillato, tramite recapito diretto, ovvero tramite
plico raccomandato. Il plico sigillato dovrà riportare all’esterno la seguente dicitura: “Avviso pubblico per
progetti zonali di animazione, culturali e sportivi da realizzare nei Centri di Aggregazione Multifunzionale e
nei Centri Socio Ricreativi Culturali per Anziani della Zona 3 per l’anno 2013, con possibilità di prosecuzione
nel 2014” e dovrà contenere :

A) Richiesta di partecipazione al presente avviso pubblico, firmata dal legale rappresentante,
B) Copia di atto costitutivo, statuto e di atto da cui risulti la persona fisica che ha la rappresentanza
dell’Ente,
C) Copia di codice fiscale e carta d’identità del legale rappresentate
D) PROGETTO contenente:
D.1 la descrizione dell’Ente, delle sue attività, delle esperienze ed eventuali progetti già attuati in
iniziative simili,
D.2 le esigenze a cui il progetto complessivo si rivolge e gli obiettivi che intende perseguire
D.3 le azioni/interventi progettuali previsti, articolati per ciascuna tipologia di Centro (Centro di
Aggregazione Multifunzionale, Centro Socio – Culturale per Anziani) e per fasi temporali (marzo –
luglio 2013, settembre – dicembre 2013, gennaio – luglio 2014, settembre – dicembre 2014)
D.4 Il budget complessivo di progetto articolato per voci di spesa e fasi temporali, con l’indicazione
di eventuali fonti di cofinanziamento proprie o di terzi, e loro quantificazione (ALLEGATI A,B e C)
D.5 i curricula sintetici dei diversi operatori non volontari proposti con l’indicazione del
responsabile di progetto e di almeno un operatore per Centro, referente per la realizzazione delle
attività
D. 6 una descrizione sintetica del personale volontario impiegato nei Centri di Aggregazione
Multifunzionale e nei Centri Socio Ricreativi Culturali per Anziani
D. 7 un piano della comunicazione del progetto.
ART. 6 CARATTERISTICHE DEI PROGETTI
 Il progetto dovrà inoltre essere formulato tenendo conto delle seguenti linee d’indirizzo:

A) ATTIVITÀ GRATUITE PER L’UTENZA DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE MULTIFUNZIONALE E
DEI CENTRI SOCIO – RICREATIVI PER ANZIANI
CENTRO AGGREGATIVO MULTIFUNZIONALE VIA VALVASSORI PERONI
1. L’attivazione di una figura di coordinamento/referente del progetto nei confronti del Settore
Zona, figura che coordinerà lo svolgimento delle attività di concerto con i dipendenti
comunali già assegnati alla sede di via Valvassori Peroni, ai quali sono demandate le
opportune verifiche.
2. Gli spazi del Centro Aggregativo Multifunzionale saranno resi disponibili per almeno 5 gg.
settimanali, dal lunedì al venerdì e salvo festivi, e secondo un arco orario giornaliero pari ad
almeno n. 7, nei seguenti orari:
o Dalle 10.00 alle 12.00
o Dalle 16.00 alle 21.00
ad esclusione della fascia oraria 19.00 – 21.00 del mercoledì fino a fine giugno 2013.
3. Il progetto dovrà prevedere lo svolgimento delle seguenti attività nelle seguenti fasce orarie
(in alcuni casi proposte alternativamente):

 10-12: dialetto milanese, aerobica, gag, bigiotteria, lavoro a maglia, taglio e cucito, disegno,
acquarello, decoupage, cura del verde, teatro, tai chi chuan, riflessologia plantare, yoga,
rilassamento, ascolto guidato della musica classica, storia dell’arte.
 16-19: aerobica, gag, spagnolo, bigiotteria, lavoro a maglia, taglio e cucito, disegno,
acquarello, decoupage, cura del verde, tai chi chuan, riflessologia plantare, yoga,
rilassamento, gioco danza, ascolto guidato della musica classica, storia dell’arte, ballo liscio.
 19-21: inglese base e avanzato, teatro, latino americano, danze popolari.
 La presenza di un animatore che svolga attività ludico-ricreativa per bambini almeno due
volte la settimana nella fascia oraria 16.30 – 18.30.

4. Oltre alle predette attività base il progetto potrà prevedere, quali elementi aggiuntivi, i
seguenti corsi:
arabo, enigmistica, enologia, balli di gruppo, tango argentino, flamenco, laboratori
nell’ambito dell’artigianato e dell’hobbistica, corsi internet, cultura della legalità e diritti di
cittadinanza.

Ciò per un ammontare minimo di ore annue pari a 2270.
Si precisa che il Settore garantisce l’apertura e la custodia della sede dalle ore 9.00 alle ore 18.00, al
di fuori di questo orario l’apertura e custodia della sede dovrà essere garantita dall’associazione
aggiudicataria.
CENTRI SOCIO – RICREATIVI PER ANZIANI
Il progetto, per quanto riguarda il Centro Socio – Ricreativo per Anziani “Ricordi” di Via Boscovich,
dovrà prevedere almeno i seguenti corsi:
STORIA DELL’ARTE 2 ore settimanali
DANZATERAPIA 2 ore settimanali
TAI CHI 1,5 ore settimanali
BALLO BASE 1 ora settimanale
BALLO AVANZATO 1 ora settimanale
TEATRO 2 ore settimanali
I seguenti corsi di ginnastica dolce saranno richiesti soltanto a partire da settembre 2013 e per la
eventuale successiva durata della convenzione:
GINNASTICA DOLCE 8 ore settimanali
Il progetto, per quanto riguarda il Centro Socio – Ricreativo per Anziani “IL SORRISO” di Via
Crescenzago 56, dovrà prevedere almeno i seguenti corsi:
RECITAZIONE 2 ore settimanali
CORO 2 ore settimanali
BALLO LISCIO 1 ora settimanale
BALLO DI GRUPPO 1 ora settimanale
2 corsi di DANZATERAPIA 1+1 ore settimanali
I giorni e gli orari per la effettuazione dei predetti corsi e di eventuali attività aggiuntive,
andranno concordati dall’ente assegnatario, con le associazioni che gestiscono i due centr

 B) ATTIVITÀ A PAGAMENTO PER GLI UTENTI DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE
MULTIFUNZIONALE E DEI CENTRI SOCIO – RICREATIVI PER ANZIANI
Si potranno proporre attività, iniziative, corsi, diversi da quelle indicati alla lett. A), e
costituiranno elementi prioritari nella valutazione del progetto:
- Attività continuative che possano adeguatamente coinvolgere persone diversamente abili,
- Attività rivolte ai giovani e agli anziani, che in specie promuovano l’autorganizzazione,
- L’offerta di attività di animazione anche nella giornata di sabato
 Per queste attività potrà essere richiesta agli utenti una quota di partecipazione, che dovrà
essere inferiore rispetto a quella di mercato per corsi di pari livello e caratteristiche.
Potranno essere riconosciute altre tipologie di attività ed iniziative finalizzate a dare
concretizzazione agli obiettivi dei CAM e dei Centri Anziani indicati nella premessa e nelle linee
d’indirizzo del Consiglio di Zona.
 Tali attività a pagamento dovranno inserirsi anche da un punto di vista progettuale strategico e
logistico nella programmazione generale evitando il sovrapporsi con medesime tipologie di
attività a titolo gratuito.
 Relativamente al personale non volontario, dovranno essere impegnati operatori in regola con le normative
in materia di rapporto di lavoro; dovranno inoltre essere rispettate tutte le normative e le disposizioni per
la sicurezza del personale comunale, presente nei Centri, e degli utenti.

ART. 7 VALUTAZIONE DEI PROGETTI PRESENTATI E ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO
La scelta dei progetti da finanziare avverrà secondo i seguenti criteri e sottocriteri di valutazione e punteggi,
la cui applicazione darà luogo ad un’apposita graduatoria zonale, da redigersi in ordine decrescente di
punteggio:

a) valutazione tecnica: idoneità del progetto a conseguire gli obiettivi, complessità del
progetto, professionalità degli operatori e loro esperienza in iniziative/attività
simili, con priorità per le esperienze maturate nei Centri Zonali (CAM-CAG gestiti
direttamente dal Comune, CSRCA) – max punti 80
Sottocriteri:
 qualità, complessità del progetto e sua idoneità a conseguire gli obiettivi indicati zonali
 fino a punti 20

articolazione delle iniziative e ampliamento dell’offerta fino a punti 10

esperienza del soggetto proponente fino a punti 10

 professionalità degli operatori e loro esperienza in iniziative/attività simili, con
 priorità per le esperienze maturate nei Centri Zonali (CAM-CAG gestiti direttamente
 dal Comune, CSRCA) fino a punti 40

b) valutazione economica: costo del progetto e sostenibilità economica – max 20 punti
Sottocriteri:
Apporto di risorse proprie, minore intensità del contributo fino a punti 10
Congruità dei costi del progetto rispetto al piano delle attività fino a punti 10
per un totale massimo di punti attribuibili pari a 100.
Il punteggio minimo che i progetti dovranno conseguire è di punti 70, di cui almeno 10 nella parte
relativa alla valutazione economica.

La valutazione dei progetti sarà effettuata da una Commissioni Zonale, a carattere tecnico –
amministrativo, composta anche da personale della Direzione Centrale Politiche Sociali – Settore Servizi agli
Anziani, con la presenza di esperti comunali.

Al termine dei lavori della Commissione, con apposita determinazione dirigenziale del Direttore del Settore
Zona 3 verrà approvata la graduatoria zonale dei progetti presentati e assegnato il contributo comunale al
progetto che avrà acquisito il punteggio complessivo maggiore.

Il soggetto individuato quale beneficiario del contributo per ottenere la liquidazione del contributo stesso
dovrà presentare nei termini e con le modalità che gli saranno successivamente comunicate dal settore
Zona 8 la documentazione utile ai fini della rendicontazione nonché la dichiarazione ex art. 6 comma 2 del
D.L 78/2010 convertito in L. 122/2010:
Pubblicità e informazioni
Il presente bando è reperibile unitamente alla domanda ed agli allegati sul sito internet
www.comune.milano.it e può essere ritirato, presso il Comune di Milano – Settore Zona 3 – via Sansovino,
9 - 20133 Milano dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 16.30 .
Responsabile del procedimento ai sensi della Legge 241/90: dott.ssa Valentina Vezzoli.
Per informazioni e richieste di chiarimenti sul procedimento si può contattare la dr.ssa Valentina Vezzoli -
Tel 02/88458341/65128.

IL DIRETTORE DEL SETTORE
Giovanni Campana



Informativa ai sensi dell’art. 13 del dlg 196/2003
Ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legislativo 30.06.2003 n. 196 “codice in materia di protezione di dati
personali” si informa che i dati raccolti sono trattati per finalità istituzionali, al fine di procedere
all’espletamento della presente procedura.
Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto comporta l’esclusione dalla procedura.
I dati raccolti possono essere comunicati alle competenti amministrazioni autorità per i controlli sulle
autocertificazioni ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000 e per l’esecuzione di ogni adempimento previsto
dalla normativa vigente nazionale e comunitaria.
Il titolare del trattamento è il Comune di Milano.
Il trattamento dei dati avverrà nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza, in applicazione di
quanto disposto dal predetto D. lgs. In modo da assicurare la tutela della riservatezza dell’interessato, fatta
salva la necessaria pubblicità della procedura di gara ai sensi delle disposizioni legislative vigenti.
Il trattamento dei dati potrà essere effettuato sia manualmente sia attraverso l’ausilio di mezzi elettronici.

Per saperne di più clicca QUI